Orchidee d'Italia

 

Pagina ufficiale del

Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee

     
 
 

 

SEZIONE PRATESE

 

Laboratorio Naturalistico "LE VOLPAIE"

gestito da:

G.I.R.O.S. - Sezione Pratese

 

"RITORNO ALLA NATURA"

Ŕ il motto scelto a significare la rinascita di un'area ieri pesantemente degradata ed oggi avviata a diventare

 

UN'ISOLA ECOLOGICA...

 

Gli affioramenti ofiolitici come il Monteferrato in passato non sono mai stati visti "di buon occhio" dalle genti che ne abitano i dintorni, diffidenti verso queste terre ingrate, spesso sterili e sassose: tanto da essere a volte ritenute opera del diavolo. Di contro grande Ŕ stato negli ultimi secoli l'interesse suscitato tra scienziati e naturalisti: infatti, pur nella loro eterogeneitÓ e frammentazione geografica, le aree ofiolitiche si caratterizzano per una "naturalitÓ" pi¨ schietta e originale rispetto alle zone circostanti.

 

Roccaglia con felci serpentinicole

 

In tal senso i tre colli del Monteferrato appaiono particolari giÓ a partire dalla loro conformazione conica che li fa somigliare a piccoli vulcani, oltre che per la loro anomala disposizione "a salire" verso la pianura. Ma notevole e soprattutto il popolamento vegetale, che risente della forte selezione innescata dalle difficili condizioni ambientali: substrato povero di nutrienti e con elementi potenzialmente tossici per le piante, scarsa disponibilitÓ d'acqua, forte irraggiamento del suolo. Ecco allora che nelle aree ofiolitiche si rifugiano specie floristiche esclusive, rare, relittuali o endemiche, caratterizzate da importanti adattamenti morfologici e fisiologici. Il loro isolamento geografico pu˛ favorire addirittura processi di differenziazione morfologica e/o genetica. Meno conosciuta ma interessante Ŕ anche la fauna degli ambienti ofiolitici, adatti ad abili volatori come insetti e uccelli, e ad elusive specie di rettili, anfibi e mammiferi.

 

Per tali ragioni gli affioramenti ofiolitici sono considerate vere e proprie "isole ecologiche" di eccezionale varietÓ ambientale e ad alto tenore di biodiversitÓ: sono quindi aree da tutelare e da valorizzare nelle loro peculiaritÓ ecologiche.

 

La Volpaia da cava di discarica (anni ' 70)

la Volpaia oggi, dopo la bonifica

"CAPACIT└, PASSIONE, IMPEGNO"

il Laboratorio Naturalistico delle Volpaie Ŕ sorto nell'area bonificata della ex discarica comunale, grazie ad una convenzione tra il Comune di Montemurlo ed i volontari pratesi del GIROS (Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee), unica associazione botanica italiana specializzata nello studio delle orchidee spontanee, stupendi e misconosciuti tesori della nostra flora.

Ma se per i soci del GIROS le orchidee sono il fiore all'occhiello, in realtÓ tanti di loro sono appassionati alla conoscenza di tutta la nostra flora; anzi molti "Girini" possono definirsi naturalisti a tutto campo, spaziando i loro interessi dalla geologia all'entomologia all'archeologia ecc.

 

Una curiosa orchidea detta "uccellino allo specchio" (Ophrys Bertolonii). I fiori di una liana, vera raritÓ botanica per le nostre zone: la "topa" (Periploca graeca).

Una finestra sull'Alta Toscana

ALLE VOLPAIE...

...si lavora per allestire aree e percorsi naturalistici, si sistemano e curano i vari tipi di ambiente, si mettono a dimora specie botaniche significative, si fanno osservazioni e si raccolgono campioni animali, vegetali e minerali da esporre...

 

...si fa attivitÓ didattica: lezioni per le scuole, visite guidate, mostre, videoproiezioni e pubblicazioni...

 

...si fa ricerca: sperimentazioni, metodici rilevamenti ambientali, progetti in collaborazione con UniversitÓ e Istituti scientifici, elaborazione e valutazione dei risultati acquisiti.

 

un sito naturale di pregio...

 

per osservare>>> la flora serpentinicola del Biotipo Monteferrato e quella tipica del territorio pratese, distinta per tipi di substrato e/o biocenosi (il bosco di conifere e di caducifoglie, gli ambienti umidi, quelli rupicoli e steppici)... e tante, tante meravigliose orchidee selvagge. E ancora le strane rocce che fornivano i "marmi" verdi e neri, e i preziosi minerali che fecero della vecchia cava Volpaia un geosito unico in Italia...

 

per studiare>>> la biodiversitÓ e l'evoluzione dinamica dei popolamenti animali e vegetali, le radici storico-geografiche del paesaggio attuale...

 

Ubicazione delle volpaie (Monteferrato)

Veduta aerea Volpaie da Ovest (Montemurlo)

 

La Palazzina, sede Giros pratese e Centro Visite

 

 

Il "pino-elefante", una bizzarria naturale

 

Il laghetto del Pettirosso

OGNI DOMENICA SI ORGANIZZANO VISITE GUIDATE SU PRENOTAZIONE

Contattare:

 

>ProLoco Montemurlo: Tel. 0574/558274

prolocomontemurlo@katamail.com

 

>Mauro Biagioli: Tel. 0574/603523 - 0574/946439

mauro.biagioli@giros.it

 

>Nino Messina: settembrino@katamail.com