Orchidee d'Italia

 

Pagina ufficiale del

Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee

     

 
 

 


 

Presidente:

Mauro Biagioli

mauro.biagioli@giros.it

mauro.biagioli@icloud.com
 

Vicepresidente,

Coordinatore sezioni:

Rolando Romolini

rolando.romolini@giros.it

 

Segretario, Tesoriere:

Daniele Doro

segreteria@giros.it

 

Sito Web, Forum, Pagina Facebook:

J.M. Ivo Klaver

jmi.klaver@uniurb.it

Luca Oddone

luca.oddone@giros.it

Massimo Puglisi

massimo-puglisi@libero.it


Relazioni esterne:
Ilaria Amore

iaialove@yahoo.it

 

GIROS CTA (Commissione Tutela Ambientale):

Alessandra Manca

giros.sardegna@gmail.com

 

Biblioteca:

Virgilio Liverani

virgilio.liverani@giros.it

 

REDAZIONE RIVISTA “ORCHIDEE SPONTANEE D’EUROPA”

 

Direttore / Editor-in-chief
MAURO BIAGIOLI
 
Composizione e Grafica / Layout & Design
IVO KLAVER (Segretario di Redazione / Executive Editor)
MAURIZIO ANTONETTI (consulente / consultant)
RICCARDO DE VIVO (consulente / consultant)
 
Revisori / Reviewers
ANTONIO CROCE
VINCENZO DE LEO
TEODORO DURA
IOLANDA LEGITIMO
VIRGILIO LIVERANI
MAURO OTTONELLO
FABIANO SODI
 
Comitato Scientifico / Senior Editorial Board
PAOLO GRÜNANGER (supervisore / supervisor)
MARIA GRAZIA DE SIMONI
LUCA ODDONE
GIULIANO PACIFICO
 
a seguire Elenco REFEREES esterni

 

 

 

Informazioni:

info@giros.it

 

Webmaster:

webmaster@pratoinweb.com

Ibridi di Orchidee italiane

 

Le orchidee si ibridano facilmente: esse possono generare ibridi fertili (gli ibridi interspecifici sono in genere di questo tipo) e ibridi sterili (molti di questi sono ibridi intergenerici).

 

Hybrids of Orchis and Ophrys

Hybrids of other genera

 

 

PROTOCOLLO PER LA DETERMINAZIONE DI IBRIDI DI ORCHIDACEE SU BASE GENETICA

 

L'identificazione di ibridi di orchidee sulla sola base morfologica può essere talvolta difficoltosa e dubbia. Negli ultimi anni, le moderne tecniche molecolari hanno consentito di chiarire in molti casi la reale natura ibrida di orchidee rinvenute nel corso di escursioni floristiche. Condizione indispensabile perché ciò sia possibile è l'esistenza di evidenti differenze genetiche tra le due supposte specie parentali. Ne consegue che, se in alcuni casi, l'utilizzo di tecniche molecolari è decisivo per l'identificazione sicura di un ibrido, e questo è il caso del genere Orchis, Anacamptis e Neotinea, in altri , come per Epipactis, Ophrys e Serapias, non è determinante a causa della loro bassa variabilità molecolare. È necessario, quindi, nel tentativo di definire la natura ibrida dell'orchidea ritrovata, valutare attentamente, caso per caso, la possibilità di utilizzare gli opportuni marcatori molecolari.

 

SCHEDA IBRIDO

 

Versione Word

 

Versione PDF