G.I.R.O.S. - Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee

Solo il fiore che lasci sulla pianta è tuo. (Aldo Capitini)
Oggi è 19 febbraio 2020, 6:00

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: E. helleborine?
MessaggioInviato: 29 luglio 2017, 13:28 
Non connesso
Orchidofilo Junior

Iscritto il: 29 dicembre 2011, 0:54
Messaggi: 42
Località: Montjovet VdA
Nome: Giovanni
Cognome: Malvi
Località: Valle d'Aosta
E. helleborine... subsp. nominale?
Valle d'Aosta, Chamois, 1850 m s.l.m., Luglio 2017.
Trovate al bordo-scarpata di poderale con soprastante bosco prevalentemente composto da aghifoglie, ombroso.
Grazie.
Giomalvi.


Allegati:
DSCN9448.JPG
DSCN9448.JPG [ 198.93 KiB | Osservato 2022 volte ]
DSCN9434.JPG
DSCN9434.JPG [ 168.71 KiB | Osservato 2023 volte ]
DSCN9446.JPG
DSCN9446.JPG [ 161.73 KiB | Osservato 2023 volte ]
DSCN9450.JPG
DSCN9450.JPG [ 181.69 KiB | Osservato 2023 volte ]
DSCN9464.JPG
DSCN9464.JPG [ 185.6 KiB | Osservato 2023 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E. helleborine?
MessaggioInviato: 30 luglio 2017, 8:53 
Non connesso
Socio G.I.R.O.S.

Iscritto il: 29 giugno 2011, 21:58
Messaggi: 112
Nome: Luciano
Cognome: Bongiorni
Località: Rezzanello (PC)
Ciao Giovanni, si tratta indubbiamente di E. distans. Pianta assai frequente in VdA. anche se la sua presenza in questa regione è stata accertata solo alcuni anni fa. La si riconosce, dalle foglie piuttosto piccole a forma di cucchiaio, le prime con un attaccatura biancastra più o meno lunga ,rivolte verso l'alto aderente il fusto, quasi ad abbracciarlo. Altri caratteri per identificarla si trovano anche nel fiore, subito all'apertura, si nota che le masse polliniche non sono così ben compatte come in E. helleborine, anche la forma del viscidio è diversa, a volte quasi spigolosa. Questi sono segnali che l'apparato riproduttivo di questa pianta, contrariamente ad E. helleborine, perde di efficacia molto presto. attuando conseguentemente l'atoimpollinazione. Un altro elemento è rappresentato dalla colorazione del fiore sempre molto stabile, con i petali delicatamente rosei internamente. All'esterno si combina con il grigiastro delle costolature, conferendo una tonalità più marcata, che si incupisce man mano che il fiore invecchia. Saluti Luciano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E. helleborine?
MessaggioInviato: 2 agosto 2017, 7:34 
Non connesso
Orchidofilo Junior

Iscritto il: 29 dicembre 2011, 0:54
Messaggi: 42
Località: Montjovet VdA
Nome: Giovanni
Cognome: Malvi
Località: Valle d'Aosta
Grazie molte Luciano, sei una Bibbia per noi neofiti..
:ciaoo:
Giovanni


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it