G.I.R.O.S. - Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee

Solo il fiore che lasci sulla pianta è tuo. (Aldo Capitini)
Oggi è 21 febbraio 2024, 7:41

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: ICBN - ICNAFP
MessaggioInviato: 9 novembre 2011, 9:51 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 29 maggio 2011, 16:05
Messaggi: 1646
Nome: Luca
Cognome: Oddone
Località: Mongardino (AT)
Il Codice Internazionale di Nomenclatura Botanica (ICBN), dalla prossima edizione (2012) Codice Internazionale di Nomenclatura per le Alghe, Funghi e Piante (ICNafp), è costituito da un insieme di articoli che regolano come debbano venire dati i nomi dei vegetali e dei funghi. Il codice viene edito, mantenendolo aggiornato, da botanici provenienti da tutto il mondo che si riuniscono ogni 5 anni in una sessione precongressuale del Congresso Internazionale di Botanica. Durante queste sedute vengono votati gli emendamenti (cambiamenti) al codice proposti dai botanici nei cinque anni che intercorrono tra un congresso ed un altro. A queste sedute possono partecipare tutti i soci dell'IAPT (International Association for Plant Taxonomy) ed hanno diritto al voto i soci (con singolo voto) e le istituzioni botaniche (con numero di voti proporzionale alla quantità di campioni conservati nei propri erbari).
Il codice sancisce quali sono i requisiti per i quali un nome sia validamente pubblicato, cosa è un tipo nomenclaturale e come debba venire designato, ecc..
In allegato al codice vi è un elenco dei Nomina conservanda ovvero di quei nomi che malgrado non rispettino gli articoli del codice devono continuare a essere adoperati perché ormai di uso comune ed universale.

Tratto da Wikipedia


ICN Shenzhen Code, China, 2017

ICN - AFP Melbourne Code, 2012 - in vigore

ICBN Vienna Code, 2005

ICBN St. Louis Code, 2000

ICBN Tokyo Code, 1994



Saluti,
Luca


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: 9 febbraio 2012, 16:05 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 29 maggio 2011, 16:05
Messaggi: 1646
Nome: Luca
Cognome: Oddone
Località: Mongardino (AT)
.

Codice di Melbourne, 2011 - Codice Internazionale per la Nomenclatura delle alghe, funghi e piante

Con l'inizio del nuovo anno, la comunità botanica internazionale ha respinto due requisiti finora essenziali nella descrizione di nuove specie o altri taxa. Ora non è più necessario includere una descrizione in latino della pianta, e l'articolo che descrive una nuova specie non deve essere stampata, ma può anche essere pubblicato da una rivista online. "Beginning 1 January 2012 names of new plants, algae, and fungi may now be published with a validating diagnosis or description that is written in either Latin or English", dice un articolo che spiega le decisioni del Congresso Internazionale di Botanica tenutosi a luglio 2011 a Melbourne . Le nuove regole di introduzione di taxa validi saranno espresse nel nuovo Codice internazionale di nomenclatura per le alghe, funghi e piante (ICN).

Di seguito allego estratto e traduzione dell'abstract dell'articolo e collegamento all'articolo completo.

Luca



Outcomes of the 2011 Botanical Nomenclature Section at the XVIII International Botanical Congress - PhytoKeys 5 (2011) : 1-3
James Miller, Vicki Funk, Warren Wagner, Fred R. Barrie, Peter C. Hoch, Patrick Herendeen

Abstract

IT:
La Sezione di Nomenclatura tenetasi subito prima del 18° Congresso Internazionale Botanico a Melbourne, in Australia nel luglio 2011, ha visto cambiamenti radicali al modo in cui gli scienziati potranno dare il nome a nuove piante, alghe e funghi. I cambiamenti iniziano sulla copertina: il titolo è stato ampliato per rendere esplicito che il codice si applica non solo alle piante, ma anche alle alghe e ai funghi. Il nuovo titolo sarà ora Codice Internazionale per la Nomenclatura delle alghe, funghi e piante. Per la prima volta nella storia del codice viene consentita la pubblicazione elettronica di nomi di nuovi taxa. In uno sforzo per rendere la pubblicazione di nuovi nomi più accurata ed efficiente, la necessità di una diagnosi in latino non è più strettamente obbligatoria, consentendo che la descrizione venga fatta in inglese o in latino, per quei componenti essenziali della pubblicazione di un nuovo nome. Entrambi questi cambiamenti entreranno in vigore il 1° gennaio 2012. Le regole di nomenclatura per i funghi vedrà parecchi cambiamenti importanti, il più importante dei quali è probabilmente l'adozione del principio "un fungo, un nome". Anche i paleobotanici vedranno importanti cambiamenti con l'eliminazione del concetto di "morphotaxa" dal Codice .

EN:
The Nomenclature Section held just before the 18th International Botanical Congress in Melbourne, Australia in July 2011 saw sweeping changes to the way scientists name new plants, algae, and fungi. The changes begin on the cover: the title was broadened to make explicit that the Code applies not only to plants, but also to algae and fungi. The new title will now be the International code for nomenclature of algae, fungi, and plants. For the first time in history the Code will allow for the electronic publication of names of new taxa. In an effort to make the publication of new names more accurate and efficient, the requirement for a Latin validating diagnosis or description was changed to allow either English or Latin for these essential components of the publication of a new name. Both of these latter changes will take effect on 1 January 2012. The nomenclatural rules for fungi will see several important changes, the most important of which is probably the adoption of the principle of “one fungus, one name.” Paleobotanists will also see changes with the elimination of the concept of “morphotaxa” from the Code.


Articolo completo




Una sintesi delle proposte di modifica del Codice era stata pubblicata sul numero di febbraio 2011 (Taxon, 60, parte 1) ed è scaribile al seguente link:

John McNeill; Nicholas Turland, 2011 Synopsis of Proposals on Botanical Nomenclature - Melbourne 2011: A review of the proposals concerning the International Code of Botanical Nomenclature submitted to the XVIII International Botanical Congress - Taxon, Vol. 60, N. 1, February 2011, pp. 243-286


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ICBN - ICNAFP
MessaggioInviato: 22 dicembre 2012, 10:52 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 29 maggio 2011, 16:05
Messaggi: 1646
Nome: Luca
Cognome: Oddone
Località: Mongardino (AT)
E' finalmente disponibile online il nuovo Codice di Nomenclatura Botanica!

McNeill, J., F.R.Barrie, W. R. Buck, V. Demoulin, W. Greuter, D. L. HAWKSWORTH, P. S. HERENDEEN, S. KNAPP, K. MARHOLD, J. PRADO, W. F. PRUD'HOMME VAN REINE, G. F. SMITH, J. H. WIERSEMA, N. J. TURLAND

International Code of Nomenclature for algae, fungi and plants (Melbourne Code) adopted by the Eighteenth International Botanical Congress Melbourne, Australia, July 2011. Publ. 2012. (Regnum Vegetabile, 154). XXX, 240 p. gr8vo. Hardcover. (ISBN 978-3-87429-425-6)
This International Code of Nomenclature for algae, fungi, and plants (ICN) replaces the formerly called International Code of Botanical Nomenclature (ICBN). The new code (Melbourne Code) took effect on July 23rd, 2011, when it was ratified by the International Botanical Congress. - The title of the code was changed to show that it does not apply to plants only, but also to algae and fungi.

_________________
:ciaoo:
Luca

«Nomina si nescis, perit et cognito rerum» - Se si ignora il nome delle cose, se ne perde anche la conoscenza. C. Linnaeus, Philosophia botanica (1751)

«I was much struck how entirely vague and arbitrary is the distinction between species and varieties. Charles Darwin, On the Origin of Species (1859)

«This disagreement regarding bee orchid diversity represents a particularly extreme example of a phenomenon that frequently afflicts taxonomy - a dichotomy between researchers who divide natural variation into as many units as possible (splitters) and others who aggregate those subtly different units into entities that they consider to be either more easily recognised or more biologically meaningful (lumpers)» - R.M. Bateman

«Un fiore, anche il più insignificante, è la mirabile risultanza di un collaudato progetto genomico, di precisi equilibri ecologici, dell'azione congiunta del sole, del terreno, della pioggia e della rugiada, del vento e degli insetti impollinatori. Quale unica specie consapevole della complessità di questi processi e della preziosità del risultante dono, è nostro dovere promuoverne la conoscenza e prodigarci per la sua protezione» - G. Sciarretta


Immagine

Nomenclatura GIROS - Biodiversity Heritage Library - IPNI, International Plant Names Index - Kew Gardens Checklist



Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it